La directory dei siti web locali è stata aggiornata a maggio 2018.

I siti sono stati inseriti sulla base delle seguenti condizioni:
– contenuti principalmente locali;
– promozione del territorio e delle attività locali;
– posizione in prima pagina di Google [G1] a seguito della ricerca del nome del quartiere;
– in mancanza di una facile reperibilità sul motore di ricerca [?], è stato inserito un noto sito “storico” o un sito attualmente attivo.

Non sono compresi siti: aziendali, personali, di commercio elettronico, social, aggregatori di notizie, link farm.
Ad oggi risultano chiusi almeno 8 dei primi siti web locali. …

prosegue …