Dopo due mesi di sondaggio sull’argomento “Pegli comune autonomo”, è giunto il momento di tirare le somme e analizzare il risultato.

La domanda posta alla Vostra attenzione era: a seguito della proposta di istituire il nuovo “Comune di Pegli” ti consideri …

Le quattro risposte possibili hanno ottenuto le seguenti percentuali:
[a] favorevole _ 50% circa
[b] favorevole ma preferirei più semplicemente ritornare alla vecchia circoscrizione con maggiori poteri _ 11% circa
[c] contrario perché il ritorno alla vecchia circoscrizione con maggiori poteri sarebbe più che sufficiente _ 27% circa
[d] contrario _ 11% circa

[1% non assegnato dal programma di gestione del sondaggio per arrotondamenti automatici]

Prima di analizzare le percentuali, è necessario però tenere conto del fatto che chi ha votato al sondaggio (come in tutti i sondaggi sul web) è un “navigatore” di internet. Ciò non sminuisce il risultato della consultazione ma è giusto notare che ad essa non hanno partecipato tutte quelle persone a cui internet non interessa ma che avrebbero il desiderio di esprimere la loro idea in merito in un eventuale referendum.

Le quattro risposte possibili sono state così impostate per non costringere il navigatore ad una scelta imperativa “si” – “no”. Ma permettergli di esprimere un sorta di giudizio, quello che definirei un voto a “malincuore”.

I favorevoli “senza ombra di dubbio” [a] sono la maggioranza con il 50%, a questi si affianca un 11% di “favorevoli a malincuore” [b]. Globalmente “Pegli comune” ottiene il 61% [a]+[b]. Facendo lo stesso calcolo ai “no convinti” [d] 11% si affianca un 27% di contrari nostalgici della vecchia circoscrizione [c], ottenendo un totale di 38% [d]+[c]. Si pone però in evidenza un considerevole numero di estimatori della vecchia circoscrizione rafforzata da “maggiori poteri” [b]+[c] 38%.

Non fermando l’analisi al semplice confronto SI [a]+[b] 61% (abbastanza ma non tantissimi) NO [d]+[c] 38%, risulta evidente però che la vera sconfitta, se così si può definire, è quella dei fautori dello status quo 11% [d]. L’attuale ordinamento amministrativo di Pegli all’interno di Genova piace veramente a pochi, la stragrande maggioranza dei votanti [a]+[b]+[c] 88% sente la necessità di cambiare almeno a livello di autonomia circoscrizionale spingendosi fino a prendere in considerazione il distacco da Genova.