Enrico Piaggio, James Richardson Spensley, ecc…

Il consueto appuntamento di inizio anno con le ricorrenze genovesi e liguri si rinnova con nuovi nomi e anniversari.

Il primo personaggio da ricordare, a 50 anni dalla morte (1965), è certamente l’industriale Enrico Piaggio, pegliese di nascita. Nell’immediato dopoguerra, comprendendo le esigenze del mercato italiano di un veicolo a basso costo, rinnovò e risollevò l’azienda di famiglia. La Vespa e l’Ape costituiscono due esempi tuttora validi dei frutti nati dall’operato imprenditoriale di Enrico Piaggio.

Il secondo personaggio da ricordare a 100 anni dalla morte (1915) è un “genovese d’adozione”, James Richardson Spensley al quale si devono l’organizzazione della squadra di calcio del “Genoa Cricket and Athletic Club” e degli scout.