Martedì 7 ottobre 2008 presso la sala municipale di Pegli si è svolta un’assemblea pubblica indetta dal Municipio VII Ponente sul tema: Porticciolo di Pegli.

I proponenti del progetto hanno fatto il quadro della situazione economica e progettuale. Hanno posto l’accento sull’attuale crisi finanziaria globale che potrebbe aver ripercussioni anche sulle disponibilità di fondi della banca finanziatrice. Hanno poi proseguito confermando l’adattamento del primitivo progetto alle indicazioni fornite dal Municipio. La piazza risulta ora ridotta di un terzo rispetto all’originale, la viabilità stradale, in ingresso ed in uscita, è stata spostata interamente a ponente con un sistema semaforico in attesa della possibile realizzazione di una rotonda. Il nuovo assetto permetterebbe inoltre la realizzazione di una fermata per i treni metropolitani. Il progetto prevedrebbe anche il congiungimento della passeggiata di Pegli con la fascia di rispetto di Pra’.

Favorevoli consensi sono strati espressi dalla maggioranza dei presenti e dagli abitanti di Pegli Lido che sperano così di far rinascere il quartiere e bloccare l’avanzata del porto container. Una sparuta minoranza di abitanti di Via Zaccaria ed alcuni rappresentanti dei comitati di Voltri, ha invece manifestato la propria contrarietà al progetto e nello specifico alla piazza, ritenuta ancora troppo grande, alla realizzazione dei box ed ai potenziali disagi derivanti dalla viabilità stradale.

Nonostante qualche tono troppo acceso, l’assemblea si è conclusa con le promesse che il progetto verrà portato avanti e che fra trenta o quaranta giorni sarà convocata una nuova assemblea per esporre al pubblico la nuova versione del porticciolo.