Una curiosa superfetazione di arredi urbani caratterizza in questi giorni, in attesa della fine dei lavori, la piazzola antistante l’Arena degli Artisti.

La passeggiata caratterizzata da uno slargo ornato e probabilmente realizzato proprio con la forma del piano orizzontale di una meridiana è stata arricchita da una nuova installazione urbana: un’ancora tipo Hall (se non erro).

Si spera che la convivenza tra le due installazioni sia temporanea e che porti ad una ricollocazione della meridiana in altra sede visto che la ridottissima distanza della base dello gnomone dall’ancora, con un considerevole sviluppo verticale di tre elementi (marre e fusto), collide con la necessaria chiarezza dell’indicazione delle ore per mezzo delle ombre.

Come si è potuto osservare, l’ancora genera confusione quasi costante sul piano orizzontale rispetto all’unica ombra dello gnomone che dovrebbe attraversarlo. A peggiorare la situazione in determinati periodi, l’ancora, posta proprio alle spalle dello gnomone ed in posizione più elevata, oscura completamente l’ombra indicatrice della meridiana.

La meridiana e le relative tracce a terra sono ormai incompatibili con la nuova ancora posta ad intralciare la luce del sole. Si spera che la meridiana, curiosamente non rimossa prima della nuova installazione, venga ricollocata in più adeguata posizione.

Aggiornamento

Nei giorni che precedono l’inaugurazione del monumento, lo gnomone è stato rimosso e successivamente ricollocato nella piazzetta sovrastante il molo.