GheRa progettazione realizzazione gestione siti web

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


stradario pegliese
sottolineatura

In questa sezione sono elencati circa 120 nominativi componenti lo stradario di Pegli. Per ogni intitolazione si cercherà di dare una breve descrizione del personaggio o del luogo a cui si riferisce.

L'elenco verrà aggiornato progressivamente; tra le citazioni mancanti alcune sono non necessarie perchè coincidenti con la toponomastica locale.

I nomi originali delle vie posti tra parentesi, ad esempio (1907 ... Via de' Villini), sono stati rilevati su di una "carta topografica di Pegli" del 1907 ma necessitano di una ulteriore conferma.

Indicazioni, precisazioni o eventuali correzzioni, sono benaccette. fine

Ghe.Ra.


cartina anni venti
sottolineatura

cartina di Pegli negli anni venti Questa cartina può essere utile per confrontare lo stradario attuale con quello precedente l'unificazione con Genova.


intitolazioni
sottolineatura

Via DELL'ARDIMENTO (16155) - ...

Via ARGENTINA (16156) - ...

Via ASSARINO LUCA (16155)
Scrittore del XVIII secolo, scrisse "Delle guerre e successioni d'Italia dal 1413 al 1630".
originariamente: Via Canatalupo.

Via BAVASTRO GIUSEPPE (16155) - ...
originariamente: Via Ugo Lercari.

Via BIXIO CESARE LEOPOLDO (16155) - ...

Vico BOGGIANO (16155) - ...

Via BOITO ARRIGO (16156)
Poeta, scrittore e compositore padovano (24/2/1842 - 10/6/1918). Studiò al Conservatorio di Milano, si recò a Parigi (prima di molte tappe europee) dove frequentò Rossini. Scrisse le parole dell'Inno delle Nazioni musicato da Verdi. Seguì Garibaldi in Trentino. Fece rappresentare il "Mefistofele" e scrisse alcuni libretti d'opera: Amleto, La Gioconda, Falce, Simon Boccanegra, Otello. La morte non gli permise di portare a compimento l'opera "Nerone" terminata poi da Toscanini e Tommasini.

Piazza BONAVINO CRISTOFORO (16156)
[Prosegue ad una pagina dedicata ...]

Largo CALASETTA (16155)
Località della Sardegna abitata dai discendenti dei pegliesi di Tabarca. [Prosegue ad una pagina dedicata ...]

Via CALDESI GIACINTO (16156) - ...
originariamente: Via Pietro Martinez e Vico S. Antonio.

Via CAMILLIERI NICOLO' (16156) - ...

Via AL CAMPEGGIO VILLA DORIA (16156) - ...

Via CAMPOSILVANO (16155) - ...

Via CARACCIOLO (16155)
Famiglia nobile napoletana. Numerosi sono i personaggi storici discendenti.

Via CARLOFORTE (16156)
Località della Sardegna abitata dai discendenti dei pegliesi di Tabarca. [Prosegue ad una pagina dedicata ...]

Via CARPENARA (16155) - ...
originariamente: Via Cairoli.

Via CASSANELLO PIETRO (16155) - ...

Via CASTAGNEVIZZA (16155)
Località presso Gorizia, teatro di sanguinosi scontri tra le truppe italiane e austroungariche durante la decima ed undicesima battaglia dell'Isonzo.
originariamente: Via Gavotti.

Via CIALLI (16155) - ...
originariamente: Via Lorenzo Stallo.

Via CIAN DE VI' (16155) - ...

Salita CIVITALI MATTEO (16156)
Scultore, architetto ed ingegnere di Lucca (1435 - 1501). Tra le sue opere: il monumento a Pietro di Noceto, il monumento di San Romano, l'altare-tomba di S. Regolo, la Cappella del Volto Santo. Lavorò a Genova, a Pisa e a Sarzana.
originariamente: Salita Martin Piaggio.

Giardini COLANDRO MARIO (16155) - ...

Vico CONDINO (16156)
Località del Trentino, il 16 luglio 1866 fu teatro di una battaglia della terza guerra d'indipendenza. I Volontari Garibaldini sconfissero le truppe austroungariche.
originariamente: Via Solferino.

Via ALLA COSTA DELLA NOTTE (16155) - ...

Via DAGNINO MARIO E NICOLO' (16156) - ...

Via DARDANELLI (16155)
Stretto dei Dardanelli, importante via d'accesso al Mar di Marmara e al Mar Nero passando per il Bosforo. Data l'importanza strategica del luogo fu teatro di molti eventi bellici. Tra i più importanti: (1651 - 1657) scontri navali tra flotte veneziane e dei Cavalieri di Malta contro navi ottomane, (18 aprile 1912) durante la guerra italo-turca l'Ammiraglio Viale con la sua flotta fatta bersaglio dalle batterie costiere turche risponde al fuoco e danneggia gravemente i forti costringendo poi alla fuga un cacciatorpediniere nemico, (18 luglio 1912) memorabile impresa della Regia Marina Militare che sotto la guida del comandante Millo riesce a violare con cinque torpediniere lo stretto nonostante il violento fuoco nemico, (19 febbraio 1915 - 9 gennaio 1916) durante la prima guerra mondiale tutta la penisola di Gallipoli e lo stretto furono teatro di un complesso insieme di operazioni per mare e per terra delle forze anglofrancesi dal risultato tanto sanguinoso quanto inconcludente.
originariamente: Via Simone Vignoso.

Piazza DELLA CHIESA GIACOMO (16156)
[Prosegue ad una pagina dedicata ...]
originariamente: Piazza Benedetto XV°.

Via DE NICOLAY (16155) - ...

PASSO DE ROSSI (16155) - ...

Via XVIII FANCIULLI (16156)
Appartenenti alla famiglia dei Giustiniani. Catturati a Chio e trasportati a Costantinopoli, preferirono morire piuttosto che abiurare la Fede Cristiana.

Viale DURAZZO PALLAVICINI (16155)
Tra le più nobili famiglie genovesi.

Via FAONE (16155) - ...

Via FASCE DI VARENNA (16155) - ...
originariamente: Via Fasce.

Via FONTANETTE ELIGIA (16155) - ...

Via FORMELLIN (16155) - ...
originariamente: Via Crocetta.

Via FOSSA DEL LUPO (16156) - ...

Via FULCONE DA CASTELLO (16156) - ...

Via GARELLI FABIO (16155)
Ingegnere navale (1860 - 1942), progettista, costruttore, studioso e collezionista. Donò al Comune di Genova la sua collezione costituita da modelli, quadri, acquerelli, stampe, disegni e volumi. A Fabio Garelli si deve molto del materiale costituente il Museo Navale di Pegli. Molte importanti opere sono state trasferite nel Padiglione del Mare e della Navigazione.

Via GAVINO ANTONIO (16156) - ...

Piazzale GIARDINO FIORITO (16156) - ...

Via GIRBANO (16155) - ...

Piazzale DEI GLICINI (16156) - ...

Via GRANARA (16155) - ...
originariamente: Via Mameli.

Via GUGLIELMOTTI ALBERTO (16156)
Domenicano di Civitavecchia (1812 - 1893), grande studioso in campo marinaresco, tra le sue opere, si devono ricordare la "Storia della Marina Pontificia" ed il "Vocabolario marino e militare".

Via INCISA (16155) - ...

Via LAVIOSA (16156) - ...

Piazza LIDO DI PEGLI (16156) - ...

Via LOANO (16156)
Comune del savonese. Il 24 novembre 1795 i francesi giudati dal generale Scherer con Massena e Serrurier affrontarono e sconfissero gli austriaci del generale Colli.

Via LONGO GIOVANNI GUGLIELMO (16155)
Eroico difensore di Costantinopoli. Con un manipolo di soldati inferiore alle mille unità raggiunse la città assediata e ne difese strenuamente le mura. Solo dopo aver respinto numerosi assalti ottomani fu costretto ad abbandonare la posizione a causa di una grave ferita che lo condurrà alla morte.
via Longo note: stranamente l'intitolazione non è completa mancando del cognome più prestigioso Giustiniani. In alcuni testi viene omesso il cognome Longo ma, per quanto abbia potuto rilevare, questa è l'unico caso in cui è stato dimenticato Giustiniani. Nelle varie fonti confrontate, l'abbreviazione "G." è sempre riferita al nome Guglielmo.

Via LORENZINI CARLO (16156)
(1826 - 1890) fiorentino, scrittore e giornalista. Autore del notissimo racconto "le avventure di Pinocchio".
note: meglio ricordato con lo pseudonimo "Collodi" derivato dal nome del paese d'origine della madre.

Piazzale MALACHINA EDOARDO (16155) - ...

Via MALOCELLO LANZEROTTO (16155)
Noto anche come Lancellotto. Navigatore genovese del XIV° secolo. L'isola delle Canarie Lanzarote ne ricorda ancora il nome.
originariamente: Via Ugo Foscolo.

Via DELLA MAONA (16155)
Società commerciale di origine genovese. Nella realtà le maone relative a specifiche località godevano di poteri quasi equivalenti a quelli di uno stato indipendente.

Via BEATO MARTINO DA PEGLI (16156) - ...
originariamente: Via S. Martino.

Via MARTIRI DELLA LIBERTA' (16156) - ...
originariamente: Via XX settembre poi Via Corrado Quario.

Via MELINOTTO (16156) - ...

Pontile MILANI ANTONIO (16155) - ...

Viale MODUGNO GIORGIO (16156) - ...
originariamente: Via Umberto, (1907 ... Via de' Villini).

Salita MONTE OLIVETO (16155) - ...

Via MONTE OLIVETO (16155) - ...

Via MONTI VINCENZO (16156)
(1754 - 1828) poeta e letterato, tra i maggiori esponenti del neoclassicismo. Tra le sue opere: "La bellezza dell'universo", "Ode al Signor Montgolfier", "Aristodemo", "Galeotto Manfredi", "La Basvilliana", "La Mascheroniana". Compose opere celebrative sia di Napoleone che degli Asburgo. Realizzò la traduzione dell'Iliade.

Via MULINETTI DI PEGLI (16155) - ...
originariamente: Via Mulinetti.

Via MULTEDO DI PEGLI (16155) - ...
originariamente: Via Cristoforo Colombo.

Via NICOLOSO DA RECCO (16156)
Esploratore del XIV° secolo, su incarico di Alfonso Re del Portogallo esplorò nel 1341 assieme a Angiolino del Tegghia de' Corbizi le isole Canarie.
originariamente: Via Torino.

Via NOARO (16155) - ...

Via OPISSO GIOVANNI (16155) - ...
originariamente: Via Garibaldi, (1907 ... Via degli Archetti).

Via PACORET DE SAINT BON SIMONE (16155)
(1828 - 1892) Ammiraglio nato in Savoia, partecipò alle guerre d'indipendenza e fu decorato con la medaglia d'oro per la battaglia di Lissa. Ricoprì nel 1873 e nel 1876 la carica di Ministro della Marina, tra il 1884 ed il 1888 fu Capo di Stato Maggiore della Marina Italiana.
originariamente: Via Cristoforo Colombo.

Via PALLAVICINI IGNAZIO (16155)
Marchese, volle realizzare il parco della villa di famiglia come ancora oggi è possibile ammirare. A lui si devono anche: la fermata di tutti i treni nella stazione di Pegli, la costruzione dell'Hotel Michel (poi Hotel de la Ville et d'Angleterre) nell'area antistante la stazione. Rappresenta probabilmente la persona che maggiormente si adoperò in modo concreto per migliorare Pegli ponendo le basi per costruire la località turistica che ancora oggi si rimpiange.

Via PARMA (16155) - ...
originariamente: Via Roma.

Via PATMO (16156)
Isola greca appartenente al "Dodecaneso" ex possedimento italiano. Vi fu esiliato l'Apostolo Giovanni per ordine di Domiziano.

Via PAVIA (16156) - ...
originariamente: Via Milano.

Via PEGLI (16156) - ...
originariamente: Via Mazzini.

Lungomare DI PEGLI (16155) - ...
originariamente: Via Vittorio Emanuele.

Via ANTICA ROMANA DI PEGLI (16155) - ...

Giardini PERAGALLO MARIO (16155) - ...

Via PIANDILUCCO (16155) - ...
originariamente: Via Genova.

Via PICCO ALBERTO (16155) - ...

Viale ALLA PINETA (16156) - ...

Via POLA (16155) - ...
originariamente: Via Serra.

Via POMA' (16155) - ...

Piazza PONCHIELLI AMILCARE (16156)
(1834 - 1886) cremonese, operista di grande fama. Tra le sue opere: "La Gioconda", "I Lituani" e "Marion Delorme".
originariamente: Piazza Giuseppe Verdi.

Piazza PORTICCIOLO (16156) - ...

Via PRESTINARI MARCELLO (16156) - ...
originariamente: Via Petrarca.

Via PROFONDO (16155) - ...

Via PRORATADO (16155) - ...
originariamente: Via al Grillo.

Salita RAPALLI (16156) - ...

Piazza RAPISARDI MARIO (16155)
(1844 - 1912) catanese, poeta e letterato.
originariamente: Piazza Mentana.

Via RAZZARA (16155) - ...

Via REGGIO (16155) - ...

Via REXELLO (16156) - ...

Via RICASOLI BETTINO (16156)
(1809 - 1880) fiorentino, patriota e uomo politico. Attivo nella storia toscana e poi italiana. Nel 1849 permise il ritorno del Granduca, si ritirò dopo l'intervento austriaco per poi tornare a gestire la transizione verso l'annessione al Regno di Sardegna. Ricoprì nel 1861 e nel 1866 la carica di Presidente del Consiglio italiano.
originariamente: Via Manzoni.

Viale DELLA RIMEMBRANZA DI PEGLI (16156) - ...

Via DELLE RIPE (16155) - ...

Via RIZZO LUIGI (16156)
(1887 - 1951) straordinario eroe della 1a guerra mondiale. Le sue gesta meritarono due medaglie d'oro. Il 9 dicembre 1917 affondò nel porto di Trieste la corazzata austriaca Wien, nel febbraio del 1918 con D'Annunzio e Ciano partecipò alla "beffa di Bucari", il 10 giugno 1918 affondò la corazzata austriaca "Santo Stefano".

Via RONCHI (16155) - ...
originariamente: Via Cristoforo Colombo.

Via ROSTAN PIETRO (16155) - ...

Via ROVETTA GEROLAMO (16156)
Scrittore bresciano (1851 - 1910), tra le sue opere "Mater Dolorosa" e "Romanticismo".
originariamente: Via Leopardi.

Via SABOTINO (16155)
Monte del Carso a nord di Gorizia. Il 6 agosto 1916 fu conquistato dagli italiani.
originariamente: Via Doria.

Via SALGARI EMILIO (16156)
(1862 - 1911) veronese, autore di popolarissimi romanzi tra i quali "il corsaro nero" e "i misteri della jungla".

Salita SAN CARLO DI CESE (16155) - ...
originariamente: Salita S. Carlo.

Via SAN CARLO DI CESE (16155) - ...
originariamente: Via S. Carlo.

Piazzetta SAN PIETRO (16156)
Isola a sud della Sardegna ove si trasferirono i pegliesi provenienti da Tabarca. [Prosegue ad una pagina dedicata ...]

Piazza DI SANTA MARIA IMMACOLATA (16155) - ...

Via SCARPANTO (16156)
Isola dell'Egeo, tra Creta e Rodi. Fu concessa in feudo dall'Imperatore Bizantino Andronico II° assieme a Nasso ai fratelli genovesi Andrea e Lodovico Moresco. Fu occupatata dai veneti nel 1306. Il 12 maggio 1912 fu occupata da dalla Marina Italiana.
originariamente: Via alla Torre.

Via SCRIBA GIOVANNI (16155) - ...

Vico SINOPE (16155)
Porto della Turchia sul Mar Nero. Nel 1853 teatro della vittoria della flotta russa su quella turca nella guerra di Crimea. Fece parte dell'Impero di Trebisonda ed ospitò una colonia genovese e forse anche veneziana.
originariamente: Vico Grimaldi.

Via SPORTIGLIA DEI PILONI (16156) - ...

Via ALLA STAZIONE DI GRANARA (16155) - ...

Piazza TABARCA (16156)
Isola tunisina amministrata dalla famiglia Lomellini e colonizzata da pegliesi dediti alla raccolta del corallo. [Prosegue ad una pagina dedicata ...]

Via TARIGO LUCA (16156)
Corsaro genovese della seconda metà del XIV° secolo operante lungo i fiumi Don e Volga e anche nel mar Caspio.
note: ricordato anche come Luchino.
originariamente: Via Carducci.

Via TEODORO II° DI MONFERRATO (16156)
Fu chiamato come Capitano del Popolo a sostituire il francese Bauciquault. Governò dal 6 settembre 1409 al 22 marzo 1413. Dimostratosi incapace di mantenere il controllo su Genova ed i suoi territori, abbandonò la città e le fortificazioni in cambio di quasi 25.000 fiorini d'oro.
note: ricordato anche come Teodoro II° Paleologo di Monferrato. Non sembra rappresentare una figura "positiva" per Genova.
originariamente: Via Lomellini.

Via TEVERE (16156)
Fiume.

Via TUBINO STEFANO (16156) - ...

Via VARENNA (16155)
Torrente.
originariamente: Via Garibaldi.

Via VESPUCCI AMERIGO (16156)
Navigatore fiorentino (Firenze 1451 - Siviglia 1512). Waldseemuller ne usò il cognome per identificare il Nuovo Mondo.
originariamente: Via Dante.

Via VIANSON CAMILLO (16156) - ...

Viale PRIVATO VILLA CHIESA (16155) - ...

Viale VILLA GAVOTTI (16155) - ...

Via VOCHIERI ANDREA (16156)
Patriota nato ad Alessandria (1796 - 1833) uno dei primi martiri della Giovane Italia.
originariamente: Via Giuseppe Giusti.

Via ZACCARIA BENEDETTO (16156)
Ammiraglio, eroicamente guidò la seconda flotta genovese nella battaglia della Meloria (6 agosto 1284). Colse di sorpresa i pisani già impegnati dalla prima flotta genovese comandata dal Capitano del Popolo Oberto Doria. Fu anche ambasciatore presso la corte dell'Imperatore Bizantino Michele VIII° Paleologo.
originariamente: Via Balilla.

Piazza ZAGORA (16155) - ...
originariamente: Piazza Marsala.

 
 


save the date


novembre
aggiornamento
save the date
[pdf] ...

 
 


cerca nel sito e nel web con google
primo piano
cartoline elettroniche
due minuti e mezzo
lettere e documenti

 
 


ilcaffaro.com
villapallavicini.info
Museo Virtuale Nino Besta
comitatodifesapegli.org
finallserramenti.com
archivio toponomastica ligure

 
 


G.S. Pegliese

 
 


from genova
to genoa
from Genova to Genoa
United States
Mexico
Guatemala
Colombia
Ecuador
Espana
Australia

 
 


where are you from? ... vuoi lasciare un segno del tuo passaggio? where are you from?
Samoa Americane
Macedonia
Corea del Sud
Estonia
El Salvador
Filippine
Niue

 
 


piccolo logo www.pegli.com

p.i. 03851470108

 
 


GheRa progettazione realizzazione gestione siti web

 

 


Valid HTML 4.01!

Valid CSS!