GheRa progettazione realizzazione gestione siti web

 

 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Padre Teodoro Ciarafoni
sottolineatura

Padre Teodoro Ciarafoni Era nato il 21 gennaio 1908 a Rotondo di Monterosso in provincia di Ancona, un paesino sdraiato su una delle mille colline marchigiane dai panorami infiniti.

A soli 16 anni, il 5 ottobre 1924, emetteva la professione monastica, quella solenne nel 1929, e diventava sacerdote il 14 giugno 1930.

Quando arrivò a Pegli, Padre Teodoro proveniva da Casalbordino di Chieti dove era stato prima parroco ed in seguito Superiore della casa benedettina, nelle cui vicinanze sorge il principale santuario mariano d'Abruzzo, la Madonna dei Miracoli.

Padre Teodoro Ciarafoni alla Guardia Padre Ciarafoni giunse dunque nel febbraio 1943 presso la parrocchia di San Martino. Fece l'ingresso senza trionfalismi e con molta passione si dedicò subito indistintamente alla cura dei suoi figli. Ma erano tempi duri e il regime poliziesco non lasciava spazio neppure agli impegni pastorali: tutto veniva sottoposto a controllo.

Dal registro di Cronaca del Monastero Benedettino di Sant'Andrea di Cornigliano risulta che il lunedì 30 ottobre 1944 due guardie si presentarono al parroco, lo invitarono a seguirli in questura e lo trattennero in carcere. Precedentemente quelle guardie avevano frugato in parrocchia alla ricerca di armi persino dentro il tabernacolo. Ma lo scopo principale dell'incursione era la ricerca di eventuali partigiani nascosti. L'esito fu negativo ma, nonostante ciò, il padre fu trattenuto circa un mese nei sotterranei della questura.

Sabato 25 novembre 1944 il parroco è stato rilasciato ma con l'obbligo di rimanere fuori Genova per tutta la durata della guerra. Pertanto si stabilì a Masone. Era fisicamente a pezzi. Le percosse e i maltrattamenti in carcere gli avevano minato i polmoni. I confratelli che si trovavano a Masone, rifugiati dal novembre 1942 grazie agli aiuti della marchesa Pallavicini presso l'ex convento, gli diedero tutto il sostegno e l'aiuto che fu loro possibile. Padre Teodoro rimase a Masone fino al febbraio 1945, poi si rese necessario il ricovero all'ospedale di Sestri Ponente, dove incurante del proprio precario stato di salute, si adoperava all'assistenza dei feriti.

Intanto continuavano le persecuzioni, ma si avvicinavano anche i giorni della liberazione. Una persona che lo aveva denunciato e aveva provocato il suo arresto, presa dagli scrupoli, tentò il suicidio lanciandosi dalla finestra di casa. Ricoverata in gravissime condizioni rivelò i motivi del suo gesto, chiedendo di poter vedere Padre Teodoro che arrivò appena in tempo per confessare e perdonare la povera donna che dopo poco morì.

Padre Teodoro Ciarafoni rientra a Pegli Il 13 maggio 1945 il parroco faceva ritorno a Pegli nella sua parrocchia. L'ingresso trionfale che non aveva voluto nel marzo 1943 quando era stato nominato parroco, questa volta glielo decretò l'intera popolazione di Pegli che con spontanea organizzazione lo accolse in un vero tripudio di folla.

L'esile figura del padre, vittima della brutale violenza, era già vista come quella di un martire, e non solo dai suoi parrocchiani. Però il suo fisico era ormai compromesso. L'Abate lo spinse a passare un periodo di soggiorno al paese natio, Monterosso, per tentare di salvarlo. Era la fine di luglio 1945. Ma poco dopo l'arrivo dovette essere ricoverato. Lo spirito forte del monaco tenne vivo quel corpo fiaccato dalla violenza umana ancora per un mese, poi lo abbandonò per raggiungere la pace eterna del Signore. Lo assistette la mamma Maria fino all'ultimo. Quando spirò erano le ore 20 del 26 agosto 1945. Oggi, a distanza di quasi cinquant'anni, il ricordo nella comunità parrocchiale di San Martino e tra la gente di Pegli è tutt'ora vivo e forte. fine


lettere e scritti
sottolineatura

link attivo lettera di Padre Ciarafoni 1944
link attivo lettera di Padre Ciarafoni 19 dicembre 1944
link attivo lettera di Padre Ciarafoni 27 marzo 1945
link attivo lettera di Padre Ciarafoni 28 marzo 1945

link attivo scritto dell'Abate Morasso ... prima parte [gif]
link attivo scritto dell'Abate Morasso ... seconda parte [gif]
link attivo scritto dell'Abate Morasso ... terza parte [gif]

link attivo memorie di una dirigente di AC


manoscritti
sottolineatura

link attivo busta [gif]

link attivo prima lettera [gif]

link attivo seconda lettera ... parte prima [gif]
link attivo seconda lettera ... parte seconda [gif]

link attivo terza lettera ... parte prima [gif]
link attivo terza lettera ... parte seconda [gif]
link attivo terza lettera ... parte terza [gif]
link attivo terza lettera ... parte quarta [gif]

link attivo quarta lettera ... parte prima [gif]
link attivo quarta lettera ... parte seconda [gif]
link attivo quarta lettera ... parte terza [gif]
link attivo quarta lettera ... parte quarta [gif]

link attivo quinta lettera ... parte prima [gif]
link attivo quinta lettera ... parte seconda [gif]
link attivo quinta lettera ... parte terza [gif]


Fonti bibliografiche e fotografiche
sottolineatura

Materiale raccolto e fornito da:
Padre C. Traverso,
A. Sacco,
G. Corni.

 
 


save the date


maggio
aggiornamento
save the date
[pdf] ...

 
 


cerca nel sito e nel web con google
primo piano
cartoline elettroniche
due minuti e mezzo
lettere e documenti

 
 


ilcaffaro.com
villapallavicini.info
Museo Virtuale Nino Besta
comitatodifesapegli.org
finallserramenti.com
archivio toponomastica ligure

 
 


G.S. Pegliese

 
 


from genova
to genoa
from Genova to Genoa
United States
Mexico
Guatemala
Colombia
Ecuador
Espana
Australia

 
 


where are you from? ... vuoi lasciare un segno del tuo passaggio? where are you from?
Samoa Americane
Macedonia
Corea del Sud
Estonia
El Salvador
Filippine
Niue

 
 


piccolo logo www.pegli.com

p.i. 03851470108

 
 


GheRa progettazione realizzazione gestione siti web

 

 


Valid HTML 4.01!

Valid CSS!